2002 - Germania

Baviera, da Lindau a Salisburgo seguendo la Alpenstrasse






Davide e Claudia, percorreranno l'itinerario su una Suzuki Bandit 1200S, con tenda, poco tedesco, un po' di inglese, tanta voglia di girare in moto, di divertirsi, di visitare posti magnifici e tanta fame d'avventura, di wurstel, krauti, patate, maiale, birra …


26 Luglio - Bologna, Lindau

Dopo 8 ore e circa 600 Km di strada, passando per il brennero, arriviamo in Germania, sul lago di Costanza.

27 Luglio - Visita a Lindau, Oberstaufen, Sonthofen, Obersdorf

La mattina la dedichiamo a Lindau, che ha un centro storico bello e una vista del lago stupenda salendo sul faro del porto. Da ammirare il leone al lato opposto del faro. Nel pomeriggio visitiamo vari paesi lungo la Alpenstrasse, belle chiesette ma soprattutto un paesaggio Verde con la V maiuscola; immaginatevi delle colline come i nostri appennini, tutte tonde e di un verde che neanche in primavera abbiamo nei prati. Comunque durante tutto il viaggio la natura è stupefacente, tra laghi, fiumi e vallate piene di bestiame al pascolo, profumi e colori intensi.

28 Luglio - Trasferimento da Lindau a Schwangau passando per Reutte

In poco più di due ore, seguendo la Alpenstrasse e deviando in Austria per rientrare in Germania da Reutte per Fussen , arriviamo nel posto più famoso della Alpenstrasse. Appena sorpassato Fussen in direzione Schwangau si avvistano alle pendici delle montagne i castelli di Ludwig II. Già dalla valle la visione è stupenda, e quindi ci pregustiamo il giorno seguente.

29 Luglio - Visita ai castelli di Hohenschwangau e Neuschwanstein e alla chiesa di S.Koloman

Per evitare code di ore, arriviamo alle casse per i biglietti di entrata ai castelli prima delle nove. Il primo castello che visitiamo è Hohenschwangau, residenza del Re di Baviera, padre di Ludwig II. Bellissimo l'esterno e il panorama, stupendi gli interni, ricchezza da brividi, ed eleganza nelle stanze della regina. Stufe, lampadari, soprammobili, arazzi … oro, ceramica, marmo, cristallo e pietre preziose. Da una finestra si vede l'altro castello voluto da Ludwig II e mai abitato. Per raggiungerlo o si prende un autobus, ma la fila era eterna, o una carrozza o si cammina una mezzoretta scarsa, per arrivare alle pendici del sogno romantico di un sovrano amante del barocco, del rococò, e soprattutto dei fasti del Re Sole. Favoloso … direi che Walt Disney ha scelto il castello giusto per trarne spunto. Anche gli interni sono sublimi; basti pensare che il trono è in una "stanza" che definirei meglio dicendo chiesa con appunto il trono al posto dell'altare. Peccato però per la estrema scarsità della visita; 4 sale per turni di 70 persone alla volta e quindi di corsa!!! Siamo usciti delusissimi per questo trattamento, visto anche la cifra pagata. Nel pomeriggio abbiamo visitato la chiesa di S.Koloman. Tutte le chiese da noi visitate in questo itinerario bavarese sono molto lussuose, tra altari, statue, ori, affreschi e organi. Tutte luminose e tenute benissimo anche perché molto più recenti delle nostre buie chiese romaniche.

30 Luglio - Visita a Plansee, Garmisch, Eibsee, Ettal, castello e parco di Linderhof

Partiamo per raggiungere Garmish, passando per il lago di Plansee in Austria. Stupendo il colore dell'acqua e il paesaggio. Garmish è un paese turistico e caotico quanto ad esempio Cortina. Procedo oltre verso il massiccio dello Zugspitze. L'idea era di andare con la funivia fino al rifugio sulla cima, ma visti i 42 Euro a testa abbiamo lasciato perdere preferendo una remata da un'oretta su un lago trasparente, pulito, e balneabile. L'Eibsee è una spiaggia d'alta montagna, fantastico per fare il bagno e passarci una stupenda giornata di sole. Rientrando verso il castello di Linderhof ci siamo fermati a vedere una bellissima basilica a Ettal. Il castello di Linderhof è stata l'unica vera residenza sfruttata da Ludwig II. Inutile dire che gli interni sono anche qui esagerati per ricchezza e splendore. Il parco attorno è molto grande con sparse in vari punti delle costruzioni a tema veramente belle e originali come per esempio la Grotta di Venere, una vera e propria grotta con tanto di lago, barca a forma di conchiglia, luci di vari colori, voluta dal re ispiratosi alle opere di Wagner, di cui era un grande ammiratore.

31 Luglio - Visita a Pfronten

In questa giornata di pioggia andiamo a vedere solo le rovine del castello di Falkenstein, che sarebbe stato probabilmente eccezionale quanto Neuschwanstein. Per arrivare alle rovine bisogna salire a piedi.

1 Agosto - Visita a Fussen, Steingaden, Wieskirche, Oberammergau

Fussen è una cittadina molto carina con una fortezza nel centro antico. Subito ai suoi piedi si trova la chiesa di St.Mang che naturalmente è in stile barocco! Girando attorno all'abbazia si arriva all'Heimatmuseum dove c'è una bellissima collezione di strumenti musicali e un affresco dal titolo "Danza Macabra". La Wieskirche, dal significato letterale chiesa del prato, si trova appunto sperduta in una campagna verde e profumata, con purtroppo attorno un troppo evidente sfruttamento turistico dell'edificio. A Oberammergau si trova la chiesa di St. Peter und Paul e la Pilatus Haus, una casa tutta affrescata tra le più belle che abbiamo mai visto. Ed è d'obbligo per chi ama il Natale, un salto in un negozio veramente grande e particolare che tratta solamente articoli natalizi tutto l'anno di cui però non ricordo il nome, ma non potete sbagliare visto che è proprio in centro al paese!!!

2 Agosto - Trasferimento da Schwangau a Ubersee

Ci trasferiamo sulle rive del lago Chiemsee in più o meno due orette di viaggio usando l'autostrada Monaco-Salisburgo.

3 Agosto - Visita a Prien, castello e parco di Herrenchiemsee, Fraueninsel

Anche in questo caso, prima delle nove di mattina siamo alla cassa per acquistare il biglietto per il traghetto che ci porterà nelle due isole del lago più grande di Baviera detto anche Mare di Baviera vista l'affluenza di tedeschi durante le ferie e nei week-end. L'Herrenchiemsee Neuen Schloss è il tentativo incompiuto di Ludwig II di riprodurre i fasti di Versailles. L'isola è il giardino del castello,; l'entrata tra fontane, statue e giochi d'acqua è veramente d'effetto. Le poche stanze finite sono bellissime e altrettanto stupende sono le parti non finite poiché fanno immaginare l'imponenza dei lavori di costruzione e quindi si comprende come possano essere finiti i soldi del regno di Baviera. Ci sono ovunque dei ritratti del Re Sole e due scalinate alla "francese", una finita con scale di marmo, arazzi, tappeti e dipinti, mentre l'altra, incompiuta, ancora in pietra vista e legno; il contrasto è enorme ed infatti entrambe le scalinate fanno parte della visita guidata. In questo castello il Re Sole viene esaltato ovunque tanto che è stata costruita una stanza tutta di velluto rosso e oro solo per imitarne i fasti. Dicono sia la più ricca dell'ottocento!!! Ludwig II però non la usò mai, si fece costruire un altra camera da letto! L'isola di Fraueninsel è veramente originale: ristoranti e alberghi nuovi da un lato, casette stupende con giardini curatissimi e borgo vecchio col porticciolo dall'altro. Si chiama così perchè c'è l'abbazia femminile con annessa una chiesetta molto carina. Il tutto in un'isoletta che si gira in 20 minuti a piedi.

4 Agosto - Visita a Salisburgo

Notte di tempesta e avvisaglia del casino che pochi giorni dopo c'è stato. Facciamo visita a Salisburgo, che con l'autostrada e comunque seguendo sempre i limiti, è a poca distanza. Tutto bello, dal castello sull'altura ai vari palazzi nel centro storico. Ogni volta che guardo le mie foto panoramiche col sole e 30 gradi e poi ripenso alle immagini dell'alluvione mi vengono i brividi.

5 Agosto - Visita a Berchtesgaden, Antiche saline Salzbergwerk, Antica distilleria di Genziana

Solita alzata all'alba e partenza per Berchtesgaden. Andiamo subito alle antiche saline per evitare le ore di fila citate sulle guide. La visita costa abbastanza ma ne vale tutta la cifra. E' sicuramente stata la sorpresa più piacevole delle ferie, interessante e originale; non dico altro a parte che bisogna assolutamente andarci. Le strade in questa valle sono ottime, come del resto su tutta la Alpenstrasse, e danno molto piacere alla guida di una moto. Veramente caratteristica è la antica distilleria di genziana, dove si possono fare assaggi e acquisti di prodotti tipici.

6 Agosto - Partenza da Ubersee per tornare a Bologna

Finito l'itinerario prefissato in meno giorni del previsto siamo rientrati a Bologna. Infatti avevamo calcolato in 15 giorni almeno, la durata del nostro viaggio sulla Alpenstrasse, ma il bel tempo ci ha consentito di vedere bene tutti i principali luoghi artistici e turistici in appena 12 giorni, andata ritorno e trasferimenti inclusi. Sicuramente sarebbe valsa la pena andare a Monaco ma le previsioni meteorologiche, purtroppo poi risultate azzeccate, e gli Europei di atletica ci hanno indotto a rimandare questa visita a tempi migliori. Il rientro è quindi coinciso con l'inizio della perturbazione che ha portato la Moldova e il Danubio a tracimare e fare tutti i danni che abbiamo sentito. Nelle nostre intenzioni, volevamo entrare in Italia a S.Candido per le dolomiti sino a Cortina, ma appunto il diluvio Austriaco non ci ha consentito di attraversare il massiccio del Grossglockner che tutte le guide indicano come superbo per natura e paesaggio, e soprattutto i motociclisti lo consigliano. Seguendo l'autostrada in direzione brennero neanche Innsbruck abbiamo potuto visitare, visto la pioggia e il freddo che imperversava nella zona. Nelle 6 ore circa di viaggio già pensavamo a dove andare nel 2003, Andalusia, Bretagna, Corsica, Scozia … bhè non abbiamo deciso ma poi l'importante è andare e non fermarsi mai.

Davide e Claudia Km totali 2361



ITINERARIO


26 Luglio - Partenza da Bologna per Lindau
27 Luglio - Visita a Lindau, Oberstaufen, Sonthofen, Obersdorf
28 Luglio - Trasferimento da Lindau a Schwangau passando per Reutte
29 Luglio - Visita ai castelli di Hohenschwangau e Neuschwanstein e alla chiesa di S.Koloman
30 Luglio - Visita a Plansee, Garmisch, Eibsee, Ettal, castello e parco di Linderhof
31 Luglio - Visita a Pfronten
1 Agosto - Visita a Fussen, Steingaden, Wieskirche, Oberammergau
2 Agosto - Trasferimento da Schwangau a Ubersee
3 Agosto - Visita a Prien, castello e parco di Herrenchiemsee, Fraueninsel
4 Agosto - Visita a Salisburgo
5 Agosto - Visita a Berchtesgaden, Antiche saline Salzbergwerk, Antica distilleria di Genziana
6 Agosto - Partenza da Ubersee per tornare a Bologna