2015 - Val d'Orcia e Chianti

Magie di natura e godimento diVino






Un week end in moto a spasso per Val d'Orcia e Il Chianti è troppo poco, troppi sono i posti in cui bisognerebbe tornarci almeno un'altra volta :) Il primo giorno l'abbiamo iniziato a Montepulciano, gran bel paese caratteristico e piacevole per passeggiare e rilassarsi. Abbiamo pranzato a Pienza, al Sette DiVino, e scelta non fu migliore. Cibo fantastico e tipico della zona, pecorino di Pienza di vari tipi e in vari modi, e ovviamente salsa toscana, carne squisita e Brunello per togliersi la sete. Tra tutti i paesi della zona Pienza ci è sembrato il più anonimo e meno particolare. Montalcino invece offre dalla torre vedute spettacolari. Si può vedere benissimo tutta la val d'Orcia, la val di Chiana e anche il Monte Amiata. Bagno Vignoni è particolare, anche perchè non capita spesso di trovare un paese la cui piazza centrale è una vasca di acqua calda termale. Passeggiare in moto tra queste dolci colline coltivate, con qualche cipresso a far da soggetto per le foto, è piacevolissimo. Si ha una sensazione di infinito quando dalla sommità di una collina si può vedere lontanissimo e riconoscere tutti i paesi arroccati sulle colline più alte. Pernottamento al podere Canapaccia con cena da urlo. Pici, fettunta, crostini toscani, ribollita, fiorentina da 1,4Kg, Brunello di Montalcino fatto da loro ... mi viene fame solo a ripensarci. Il secondo giorno è dedicato a Volterra e ai suoi laboratori di alabastro. Abbiamo pure potuto amirare una rievocazione della corsa Saline-Volterra con delle 500 che avevano dei motori impressionanti :) Pranzo e stupende passeggiate tra le torri di San Giminiano. Ci è piaciuto tanto questo paese, molto turistico ma ben tenuto e ancora caratteristico. Dalla cima della torre principale si può godere di un bellissimo panorama di tutta la zona circostante. Il giorno del rientro l'abbiamo passato nel Chianti, attraversando vari paesi e visitando il castello di Brolio. Le strade sono sempre state in buono stato e piacevoli da percorrere, tranne la parte verso Volterra. Sono stati tre giorni perfetti, ospitalità sempre memorabile, cibo e vino al massimo della bontà e della qualità. Non si potrà fare a meno di tornarci :)